Yakamoto Kotzuga

Usually Nowhere

Uscita: 24/03/2015

LTI-020/15

Acquista

Comunicato stampa

Credits

Tutte le tracce sono state scritte e prodotte da Yakamoto Kotzuga.
Album mixato e masterizzato da Jo Ferliga al Tapewave Mastering nell’autunno 2014.
Foto di Federico Floriani.
Grafica di Furio Ganz.

Usually Nowhere è il primo album di Yakamoto Kotzuga (al secolo Giacomo Mazzucato), giovanissimo produttore e musicista veneziano. Undici nuove tracce nate in un piccolo studio tra chitarra e computer. Undici possibili vie di fuga dal mondo reale che già negli occhi di un ventenne appare bellissimo ma così crudele. La paura della solitudine, le lunghe attese che è meglio riempire alla svelta, i sogni.

Rispetto al recente passato dell’artista il suono di Usually Nowhere è denso e granitico, le linee di basso sono pesantissime. È un disco nero, brillante e lucido. Sincopi percussive, rumori ambientali, glitch e accordi in sequenza che arrivano all’improvviso, scuotono dall’interno. Il risultato è ipnotico e disturbante. Usually Nowhere è stato missato e masterizzato da Giovanni Ferliga degli Aucan al Tapewave Studio di Brescia. 


Molti contenuti correlati all’uscita dell’album, come due videoclip, sono stati realizzati dai giovani creativi di Fabrica, centro di ricerca sulla comunicazione di Benetton Group che offre ad artisti di talento una borsa di studio annuale per sviluppare progetti nei settori di musica, video, design, fotografia, interaction e giornalismo.

Tracklist

01. The Duel
02. Night Rider
03. Permanence
04. The Awareness of Being Temporary
05. Futile
06. Hermit
07. Such a Fragile Flower
08. I Was Dead
09. Usually Nowhere
10. Cruel
11. The Triumph